Ipotesi moschea

Firenze, Nardella chiede a Scandicci il Ramadan

Nardella scarica la colpa sui fiorentini che “sono stufi” di vedere la massa mussulmana pregare per le strade della loro città, fa terrorismo dicendo che “luoghi senza controllo” potrebbero annidare cellule terroristiche, e si erge a prelato sancendo che i musulmani “continueranno a pregare, come ha diritto qualsiasi essere umano”, quindi aiutiamoci, Scandicci accolga il Ramadan che verrà fatto nella ex Caserma dei Lupi di Toscana

Scandicci (Firenze). Il Sindaco Nardella va “diritto come la banda”, si dice a Firenze, e per i cittadini di Scandicci non resta che appellarsi ad Allah, sperando che a Lui, quel posto non vada bene.
La caserma Gonzaga è sempre più pronta per accogliere il Ramadan.
Nardella scarica la colpa sui fiorentini che “sono stufi” di vedere la massa musulmana pregare per le strade della loro città, fa terrorismo dicendo che “luoghi senza controllo” potrebbero annidare cellule terroristiche, e si erge a prelato sancendo che i musulmani “continueranno a pregare, come ha diritto qualsiasi essere umano”. Non tiene conto né che gli altri esseri umani non pretendono terreni e benefit per officiare le loro riunioni spirituali, né che la moschea non è solo il luogo di culto spirituale ma anche e soprattutto politico, né che per lo spazio degradato della Gonzaga vi era un altro progetto.
Così dice Nardella a Rtv38 e riportato sul Quotidiano La Nazione: "I cittadini sono stufi di avere in Piazza dei Ciompi centinaia di persone che pregano in mezzo ai marciapiedi; sono stufi di avere in S.Jacopino un centro di preghiera che esplode o di vedere persone negli scantinati. Non è che spariscono se noi non facciamo una moschea, perché continueranno a pregare, come ha diritto qualunque essere umano. E dove pregheranno? In luoghi senza controllo dove si potrebbero annidare anche dei terroristi, e che portano degrado perché non adatti in certi quartieri della città."
Come risolvere la questione? Nardella non ha dubbi e conclude che ci deve pensare il Comune di Scandicci, in reciproca collaborazione, ad aiutare i fiorentini a non avere più i musulmani per le strade ed aiutare i musulmani ad organizzarsi per riunirsi: s'inizia con il Ramadan che può essere accolto nella ex Caserma dei Lupi di Toscana.
Pronta la risposta di Fausto Merlotti, segretario del Pd di Scandicci: “Perché il Sindaco Nardella non concede uno dei pratoni delle Cascine dove installare una tensostruttura?”.
Non male come idea per continuare un dibattito fratricida all'interno del Pd.
Nel frattempo Lega nord Scandicci e Forza Italia stanno organizzando manifestazioni dei propri militanti per dire no a quest'ennesima imposizione di Palazzo Vecchio.

Categoria: