SANTA CATERINA

Bagno a Ripoli, preziosi papiri dell'Egitto di S.Caterina

All'Oratorio di S.Caterina delle Ruote di Ponte a Ema l'opportunità di vedere papiri d'inestimabile valore, uno proveniente dalla Biblioteca Apostolica Vaticana

Bagno a Ripoli (Firenze). Il Comune di Bagno a Ripoli in collaborazione con l’Istituto Papirologico «G.Vitelli» dell’Università degli Studi di Firenze, ha aperto una mostra dedicata alla martire egiziana vissuta nei primi secoli dopo Cristo: “Santa Caterina d’Egitto - L'Egitto di Santa Caterina”
All'Oratorio di S.Caterina delle Ruote di Ponte a Ema l'opportunità di vedere papiri d'inestimabile valore, uno proveniente dalla Biblioteca Apostolica Vaticana, insieme a tutta una serie di lettere, documenti ed oggetti di vita comune che vogliono far rivivere l'atmosfera di un Egitto cristiano arcaico.
Nella chiesa dedicata alla martire sono affrescati sul soffitto opere trecentesche dei pittori Maestro di Barberino, Pietro Nelli e Spinello Aretino che rappresentano la vita di S.Caterina e che hanno dato spunto alla mostra.
Sessanta i pezzi in mostra per un viaggio indietro nel tempo di 1800 anni.
La curatrice Simona Russo e la direttrice dell’Istituto Papirologico Daniela Manetti così spiegano: “L’esposizione darà vita a un percorso tridimensionale, dove la parola scritta prende forma nell’oggetto materiale esposto, dove i testi e i reperti, affiancati dalle immagini degli affreschi trecenteschi, guideranno i visitatori in un viaggio in cui storia e leggenda si fondono”.