AZIENDA ATAF

Firenze, Lunedì presidio sotto Palazzo Vecchio

Passo in avanti con l’azienda Ataf e tutti i lavoratori, raggiunto un accordo anche se resta confermato per Lunedì pomeriggio il presidio sotto Palazzo Vecchio

Firenze. Siamo per ora giunti ad un accordo tra le Rsu degli autisti Ataf ed il Comune di Firenze: anche la protesta dei "bus lumaca" per il giorno 15 Maggio è stata per adesso revocata.
Il Sindaco Nardella si è così espresso: "Stiamo vivendo mesi difficili per i cantieri della tramvia e della mobilità che incidono anche sul trasporto pubblico. Stamattina abbiamo fatto un passo in avanti con l’azienda Ataf e tutti i lavoratori, raggiungendo un accordo che ci ha permesso per ora di scongiurare scioperi e proteste. Agevoleremo la circolazione dei mezzi pubblici con più risorse e controlli al traffico. Abbiamo davanti gli ultimi 10 mesi di disagi prima di vedere la città trasformata radicalmente con le nuove linee della tramvia. Grazie a tutti per la vostra pazienza e collaborazione. Noi ce la stiamo mettendo tutta".
Stanziati 600mila euro l’anno dal Comune per migliorare la mobilità dei mezzi pubblici, altri 150mila euro annui, a carico della Città metropolitana e 400mila euro per potenziare il servizio Ataf.
In previsione della ZTL che scatterà dal 1° Giugno, l'Amministrazione comunale mette così in ballo risorse economiche da destinare al miglioramento per l’accessibilità del centro storico.
Caute le risposte del sindacato Filt Cgil che reputa l'incontro con il Sindaco "moderatamente positivo" e dice: "Monitoreremo costantemente che gli impegni presi vengano rispettati", probabilmente conoscendo le politiche del Comune fiorentino troppo spesso rimaste solo parole.
Restano aperte comunque le questioni sul piano dell'Azienda e Gianluca Mannucci della Fit Cisl fa sapere che "Martedì abbiamo l’incontro con l’azienda e chiederemo condizioni di lavoro migliori per i conducenti di Ataf, a partire dall’allungamento dei tempi previsti per raggiungere il posto di lavoro, oggi insufficienti, ed un’adeguata cabina autisti in piazza stazione".
Resta comunque confermato per Lunedì pomeriggio il presidio sotto Palazzo Vecchio, con una delegazione sindacale che salirà in Consiglio.

Categoria: