DESTINAZIONE TOSCANA

Firenze, il documento che favorisce agili strumenti per il turismo

La necessità di dare nuova spinta al turismo toscano seguendo linee d'intervento che ne favoriscano la qualità, è un incentivo al rafforzare la leadership della Regione nel settore turistico: la Toscana ha una grande responsabilità perché è una regione leader del settore, dobbiamo essere avanti agli altri, senza cambiamento rischiamo di perdere posizioni

Firenze. Al teatro della Compagnia di Firenze è stato presentato il documento dal titolo “Destinazione Toscana 2020”. Il programma da svolgere nei prossimi anni, prevede sei linee d'intervento che riguardano le nuove strategie e le regole per attuarle, la conoscenza per programmare gl'interventi, l'accoglienza, l'identità della nostra Regione, la cura dei contenuti da divulgare inseriti anche negli ecosistemi digitali.
La necessità di dare nuova spinta al turismo toscano seguendo linee d'intervento che ne favoriscano la qualità, è un incentivo al rafforzare la leadership della Regione nel settore turistico.
Il documento è stato preparato da Toscana Promozione turistica insieme al Centro interuniversitario di ricerca sul turismo, in collaborazione anche con Centro studi turistici, Irpet e Fondazione sistema Toscana.
E' previsto un incremento dell'afflusso turistico e oltre il 50% delle strutture contattate ha confermato percentuali di prenotazioni e presenze, già maggiori rispetto all'anno precedente.
L'Assessore regionale al Turismo Stefano Ciuffo ha così dichiarato: “E' necessario ristrutturare il mondo turistico. In un mondo così competitivo la Toscana ha una grande responsabilità perché è una regione leader del settore: per questo dobbiamo essere avanti agli altri, senza cambiamento rischiamo di perdere posizioni. La legge regionale sul turismo, ormai conclusa, è fatta di strumenti agili che ci permetteranno di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.
Presentato anche il nuovo portale online “Visittuscany.com” che raccoglierà l'esperienze di viaggio nella sezione “Toscana Ovunque Bella”.
Fa notare il Direttore di Toscana promozione turistica Alberto Peruzzini: “Nei prossimi anni i turisti che verranno in Toscana potranno vivere la regione in modo diverso: non solo visitare le città d'arte ma anche esperienze in biciletta o nei parchi. Questo ci porterà ad allungare il tempo dei pernottamenti in Toscana, che è uno dei nostri obiettivi”.

Categoria: