ITALIA ONORE D'EUROPA

Firenze, Junker elogia l'Italia sulle politiche dell'immigrazione

Vorrei che un certo numero di Stati membri capisse che si tratta di mettere in pratica l'idea che abbiamo dell'Europa e dell'uomo, non si può dire, 'noi non facciamo entrare nel nostro territorio uomini e donne di colore e che non sono cattolici', questo non è ciò che appartiene alla natura vera dell'Europa: italiani, siamone orgogliosi, nasce da noi la natura della vera Europa

Firenze. Decise le linee guida dell'Europa di Macron, qualche giorno fa a Firenze.
All'incontro “The State of Union”, presenti i grandi “Capi” europeisti insieme al Presidente della Commissione europea Jean Claude Junker.
Vari i temi trattati per delineare i passi futuri dei cittadini europei in merito a democrazia, libera circolazione di persone ed inevitabilmente d'idee, definendo così le nuove strategie sull'immigrazione.
Possiamo essere contenti come cittadini italiani, ci siamo guadagnati il merito di aver salvato l'Europa. Così ha infatti dichiarato Junker: “L'Italia, fin dal primo giorno della crisi migratoria fa tutto ciò che si può fare e salva tutt'oggi l'onore dell'Europa”.
Insomma, se non si facesse come facciamo noi di accogliere tutti gli immigrati senza alcun freno, ponendo fondi di miliardi di euro per questo problema, l'Europa sarebbe perduta.
Siamo quindi in linea con le norme giuridiche decise dalla maggioranza.
Così puntualizza Junker: “Di fronte alle conseguenze del flusso migratorio, il Consiglio ha preso una decisione a maggioranza qualificata, ma c'è un certo numero di Paesi membri che non accetta questa decisione: se l'Europa comincia a non rispettare le norme giuridiche in questo campo, noi saremo perduti”.
Quindi via alla politica “fluida”, all'integrazione multi razziale e alla politica che trascende culture e religioni per un'unicità di popolo.
Così conclude Junker: “ Vorrei che un certo numero di Stati membri capisse: qui si tratta di mettere in pratica, e tradurre in legge, l'idea che abbiamo dell'Europa e dell'uomo. Non si può dire, 'noi non facciamo entrare nel nostro territorio uomini e donne di colore,e che non sono cattolici': ebbene, questo non è ciò che appartiene alla natura vera dell'Europa”.
Italiani, siamone orgogliosi, nasce da noi la natura della vera Europa.

Categoria: