suggestioni artistiche

Quando il canto è gioco e la musica una crescita: Titta Nesti

Siamo nella campagna toscana, immersi nei vigneti del Chianti e cullati dalle dolci colline da cui appaiono antichi casali e castelli: andiamo a trovare Titta Nesti

Montespertoli. Siamo nella campagna toscana, immersi nei vigneti del Chianti e cullati dalle dolci colline da cui appaiono antichi casali e castelli, qui, in una bellissima villa settecentesca con parco, andiamo a trovare Titta Nesti.
La cantante fiorentina ci accoglie con il suo sorriso smagliante, una casa che parla della sua storia, del suo amore con cui convive da oltre 20 anni, della sua passione travolgente per la musica.
E' un'artista particolare Maria Rita, in arte Titta, le sue canzoni sono un dono alla musica, i suoi gorgheggi un'orchestra che le esce dal cuore, in un connubio di melodia e suoni, sentirla cantare è un'esperienza che avvicina alla magia di ciò che può essere creato con la voce.
Le chiediamo di raccontarci un pò di lei.
"Canto da più di trenta anni", ci dice, "la musica da sempre è mia amica. Mi sostiene e mi incoraggia nei momenti difficili e sottolinea ed evidenzia quelli sereni. Sempre e comunque la musica celebra la vita e per questo la ringrazio. È un'amica speciale e a volte richiede tanta attenzione, tanto lavoro che diventa più un lavoro su se stessi, sulla propria crescita individuale. Ma è sempre presente, in testa, nella mia voce che si presta speranzosa. Non esistono poi generi specifici che la possono ingabbiare. La musica è più di un genere. È comunicazione tra le persone ed è emozione da condividere.
Se dovessi però pensare a un genere dovrei dire che la mia formazione è quella jazzistica grazie a mio fratello prima di me musicista.
Ma poi tante altre musiche e tanti altri meravigliosi musicisti hanno portato la loro esperienza e le proprie suggestioni arricchendo così la mia matrice espressiva.
Questa sono io cantante, una persona che vuole condividere con gli altri la celebrazione della vita sperando di trovare sempre le energie e la forza necessaria."

Per chi non conosce Titta, consigliamo una di queste sue serate per andarla ad ascoltare e per chi invece già conosce ed apprezza il suo inconfondibile stile, rinnoviamo l'invito ai suoi concerti per un'esperienza musicale unica.
Per le date:
11/7 Certosa di Calci (Pisa) con i Sinemodo

12/7 Sovigliana (Empoli) con la Waves Orchestra e il coro gospel St. Jacob choir alle 21.30 presso i Giardini delle Costituzione

27/7 Montespertoli (Firenze) nell'ambito della rassegna MOMU, con il trio OUIE (Titta alla voce, Liron Meyuhas all'hang drum e percussioni ed Ellie Young al violoncello)

28/7 Firenze con OUIE a Utopiko

29/7 Marina di Pietrasanta (Lucca) presso il Bagno Antonio con OUIE

30/7 Ca' Sana (Padova) con OUIE

6/8 Rifugio Duca degli Abruzzi al Lago Scaffaiolo (Modena) concerto all'alba il con il trio MUZIKI (con Franco Santarnecchi alle tastiere e Ellie Young al violoncello)

27/8 per la rassegna Montaione in musica con il trio MUZIKI

Categoria: