costo della cultura

Firenze, ticket Uffizi: non ci sono paragoni

Ben 20 € il costo di un'entrata agli Uffizi quando, in piena stagione, le famiglie ancora amanti dell'arte, possono visitare uno dei musei più frequentati al mondo

Firenze. Sappiamo quanto propagare la cultura sia importante e quanto, oggi, data la situazione economica in cui versa l'italiano medio, impegnare soldi in qualcosa che non sia strettamente necessario, una sorta di lusso.
Firenze, dalla voce del Direttore tedesco degli Uffizi, da poco assunto tramite un concorso che ha visto alcuni ricorsi perché giudicato anticostituzionale, pensa che invece la diffusione della cultura debba essere solo per chi è davvero ricco.
Ben 20 € il costo di un'entrata agli Uffizi quando, in piena stagione, le famiglie ancora amanti dell'arte, possono visitare uno dei musei più frequentati al mondo.
(Quindi non c'è da dire che gl'incassi non ci siano)
Nemmeno il Louvre, né il Palazzo Ducale di Venezia, neanche il Moma di New York hanno prezzi così esosi, specialmente se ai 20€, in caso di una retrospettiva particolare, si deve aggiungere anche 4,50€ per la mostra in più.
Tanto per citare solo una piccola differenza, il Moma ha aperto gratis ai cittadini di New York le sue sale, noi abbiamo Boboli diventato a pagamento...forse avremmo bisogno di un Direttore newyorchese...o forse trasferirsi a New York dove se si ama la cultura, certi musei sono gratis.
Cambia il sistema tariffario delle Gallerie degli Uffizi, con biglietti più cari in alta stagione, e la possibilità di tessere nominative annuali. Le nuove tariffe, presentate oggi dal direttore delle Gallerie Eike Schmidt, prevedono dal 1 marzo 2018 per gli Uffizi un prezzo di 12 euro da novembre a febbraio e di 20 euro da marzo a ottobre, contro gli 8 euro attuali a cui si aggiunge per quasi tutto l'anno il sovrapprezzo di 4,50 euro per l'accesso alle mostre; rimangono i 4 euro per la prenotazione del biglietto. L'idea di base, secondo Schmidt, è incentivare una fruizione continuativa e approfondita dei musei, gestendo meglio i flussi sia fra le singole strutture sia fra i periodi dell'anno.
L'opinione nostra è che intenda far cassa e non incentiva la diffusione della cultura.
Speriamo che almeno ripari e rimetta a norma le stanze in cui ci è piovuto poco tempo fa.

Categoria: